Mamo

Personaggio poliedrico, Massimo Chiarello, in arte MAMO, possiede uno spiccato senso artistico che gli ha permesso di venire a contatto con le tecniche espressive più contemporanee. Fulcro del suo agire artistico è la performance, modo di espressione nato dalle avanguardie degli anni ’60 e arrivato fino ad oggi sviluppandosi nelle maniere più creative e inattese, dagli artisti che fanno del loro stesso corpo l’oggetto della performance, a quelli che si servono di supporti di tutti i tipi utilizzati in prima persona in un evento artistico che è molto spesso live. Massimo fa parte di questo secondo gruppo. Servendosi di luci neon crea attraverso movimenti del corpo effetti luminosi ipnotici, spirali, vortici policromatici. L’impatto sensoriale è tangibile, l’esperienza irripetibile e incredibilmente legata all’hic et nunc. L’unicità di ogni performance è resa non solo dai movimenti dell’artista, che ogni volta variano, ma anche dalle condizioni atmosferiche, dal tipo di luce presente in loco, dalla combinazione dei colori. La struttura della performance è sistematica, ogni processo di realizzazione variato e variabile, soggetto unicamente al suo presente.

Per ricevere maggiori notizie sull’artista e sulle opere contattateci qui >

[metaslider id=4694]