LA MOSTRA

Artisti presentati: Andriuoli – Aphel – Baj – Borghese – Caffè – Cristallini – Donzelli    Fortunato – Gallerati Lodola – Lombardi – Maccari – Martini – Meschis – Musante – Nardacci Nespolo – Piacesi Possenti – Procopio – Romano

Il titolo è un eufemismo che concilia la lingua italiana e quella inglese, estendendo il significato alla pronuncia anglosassone “ai’ronik”: significa ironia, ironia della vita, assurdità dell’impossibile, sarcasmo verso la vita ed il mondo. “In effetti, è il gran pedale del sarcasmo che le fa da padrone, mentre alla sensualità viene affidata la componente succosa e direi carnale della bella materia colorata. Un sarcasmo che tocca i registri alti del grottesco, del comique absolu” Giuseppe Mesirca, 1991. Ironika è una mostra diretta, concreta, priva di attitudine oggettiva rivolta alla realtà. È un approccio con l’ironia del vivere e al sarcasmo con cui i personaggi fantastici interpretano il ruolo di coloro che risiedono nella realtà, nel mondo di tutti i giorni. È un motivo di estraniazione da tutto il conformismo quotidiano per chiudersi all’interno di una favola, di un racconto che riporta bambini, ingenue e felici creature che nella loro semplicità vanno oltre lo schermo del vivere, andando al di là, verso l’inverosimile e l’assurdo. Strani personaggi popolano questo strano mondo, assurde storie vengono raccontate dai diversi ciceroni delle opere, incredibili scenari ospitano le vetrine dell’immaginazione. Un evento che porta il visitatore a visionare ciò che non crede, ad osservare, se non accettare, una diversa visione di ciò che lo circonda portandolo via, verso episodi raccontati tramite il colore. Ironika ci porta un motivo per riflettere: non è forse giusto lasciarsi andare e liberare l’inconscio, privarlo di catene e sognare, in un istante, i possibili mondi che tutti vorremmo avere attorno a noi?

EDIZIONI PASSATE

– 2007: Villa Barbarigo NOVENTA VICENTINA (VI)

– 2006: Teatro Comunale LONIGO (VI)

maggiori informazioni